Torna bambino! Usa la fantasia e la creatività

Da piccoli ci piaceva viaggiare con la fantasia ed inventare giochi e personaggi immaginari, diventando grandi purtroppo abbiamo perso queste abitudini che ci rendevano più creativi e tenevano allenato il nostro emisfero destro. Gli anni passavano e l’emisfero sinistro, quello della logica e della razionalità, ha iniziato a prevaricare sul destro, quello della creatività e della fantasia.

Negli articoli precedenti hai potuto leggere quanto possano essere d’aiuto i primi due principi base della memoria, vediamo ora insieme l’ultimo principio, ovvero: la memoria utilizza la creatività e la fantasia.

La fantasia è in grado di fissare le informazioni nella nostra memoria per un lungo periodo ed è strettamente collegata sia  al lato creativo, che al lato emotivo. Pensa ai grandi creativi che hanno segnato la storia: scienziati, pittori, musicisti,… per poter creare erano indubbiamente dotati di una grande fantasia e di uno spirito di inventiva fuori dal comune.

Se un’informazione è fuori dal comune, non scontata e scaturisce in noi delle forti emozioni (sia in positivo che in negativo), possiamo stare sicuri che la ricorderemo anche a distanza di anni.

Ecco perché in età scolastica ci ricordiamo senza dubbio la battutina simpatica del nostro compagno di banco (nonostante non ci interessi particolarmente), ma la data storica che la professoressa raccomanda di sapere non riusciamo proprio a memorizzarla! Questa perché la battuta è in grado di stimolare in noi delle emozioni, mentre la data storica non ci suscita nulla.

Ma come possiamo risvegliare il nostro emisfero destro ed essere di nuovo dei creativi? Ci sono varie possibilità e strategie, puoi scegliere quelle che più ti piacciono ed adottarle in vari momenti della giornata, richiedono poco tempo e sono anche divertenti:

  • MOVIMENTI INCROCIATI : devi sapere che gli emisferi sono controlaterali, ossia che l’emisfero destro comanda la parte sinistra del tuo corpo, mentre l’emisfero sinistro esercita sulla parte sinistra. Proprio per questo avrai sentito dire che in generale i mancini sono più creativi dei destrimani. Per tenere i due emisferi allenati e in collegamento tra loro puoi concederti 5 minuti al giorno di esercizi incrociati, a casa, a scuola o in ufficio. On line sono disponibili vari esempi , un esercizio semplice potrebbe essere quello di alzare il ginocchio sinistro, toccarlo con la mano destra per poi fare la manovra  contraria, mano sinistra su ginocchio destro. Ripetere velocemente questo esercizio per 1 o 2 minuti. leggi anche l’articolo sul cross crawl su accendilamemoris.com.

 

  • GIOCA CON I BAMBINI: se conosci dei bambini, concediti del tempo a giocare con loro. Noterai sicuramente che si divertono molto utilizzando la fantasia e la creatività, facendo giochi di ruolo o disegnando. Non avere paura di tornare bambino!

 

  • IL BRAINSTORMING: trova delle soluzioni fantasiose a dei problemi di poco conto. Brainstorming significa “tempesta di idee”, viene adottato spesso nelle riunioni aziendali per trovare soluzioni a problemi in campo lavorativo. Trova il tuo problema, scegli qualcosa di banale, ad es. “Come posso pettinarmi?” e scrivi di getto in 5 minuti almeno 30 soluzioni fantasiose che possano risolvere il problema, ricorda che queste soluzioni devono essere fantasiose, fuori dal comune, ai limiti dell’inverosimile. Per questo esercizio l’importante è la quantità delle tue risposte e non la qualità, non devi essere logico o razionale. Fatti guidare dalla tua immaginazione!

Nella quotidianità forse non sei in una situazione per utilizzare facilmente la creatività, questo perché ormai sei iper-abituato alla logica e alla razionalità! Cambiare strada è sicuramente l’unica strategia per utilizzare al meglio il terzo principio di funzionamento della memoria e godere di una memorizzazione efficace e rendere i dati più divertenti da ricordare.

Ricorda: non è il tipo di dato che fa o meno funzionare meglio la memoria per il grado di difficoltà che ha, ma è come noi lo interpretiamo e lo elaboriamo con la nostra mente.

Buono studio e migliora la creatività!

 

 

 

Leave a Comment