Velocizzare la lettura

Ti sei mai chiesto se è possibile velocizzare la tua lettura? E se riuscissi ad aumentare la tua velocità potresti anche capire quello che hai letto o non ti ricorderesti nulla?

Con questo articolo voglio facilitare il modo in cui hai letto fino ad ora e darti alcune dritte per non dover più rileggere il testo o perdere la riga di lettura.

Quando noi leggiamo abbiamo la sensazione che il nostro occhio parta da sinistra e scorra verso destra, ma è solamente una sensazione.

Apparentemente sembra che l’occhio faccia un movimento lineare, ma in realtà fa dei piccoli movimenti intervallati da pause, quindi fa una pausa, mette a fuoco la parola e poi si sposta e ripete questo movimento per tutta la riga.  Si chiamano punti di fissità, esattamente il momento in cui l’occhio si ferma e fissa la parola che sta di fronte a lui. Questi sono detti movimenti saccadici, ossia i movimenti che fa l’occhio da una parola all’altra.

Come funziona allora la lettura? La lettura è un procedimento che coinvolge la tua mente e attraverso l’occhio sei  in grado quindi di acquisire delle nuove informazioni, in realtà non è l’occhio che sta leggendo , ma è la tua mente che grazie all’occhio impara delle nuove e informazioni. Perché volevo spiegarti questo? Per farti capire qual è la differenza tra una lettura elementare e la lettura veloce, devi sapere che la nostra mente  è in grado di elaborare migliaia di informazioni in pochissimo tempo e quindi noi dovremo portare il nostro occhio alla velocità della nostra mente che è in grado di percepire più parole contemporaneamente e dargli un significato.

Devi sapere che quando noi andiamo a  scuola impariamo tutti quanti come bisogna leggere, ma non ci hanno mai spiegato come leggere in maniera efficace, ecco perché devi sapere che il tuo livello di lettura è  rimasto quello di quando avevi 6 o 7 anni!

Vediamo come hai imparato a leggere:

  • la lettura elementare è  quando cominci con le lettere “t-a-v-o-l-o”,
  • passi poi alle sillabe e quindi impari a “ta-vo-lo”.
  • Successivamente  impari a leggere un’intera parola “tavolo”.

Da quel momento in poi ti hanno spiegato che basta leggere una parola alla volta per dare significato ad un’intera frase. La lettura lenta si focalizza su ogni singola parola, questo è  il procedimento con cui tu hai imparato a leggere, ma c’è un problema: anche se tu hai imparato a leggere così, andando  avanti col tempo, i libri sono sempre più  aumentati di spessore, è aumentata anche la difficoltà dei contenuti che  stai imparando o di romanzi da leggere; il punto però  è che se tu vuoi migliorare la tua lettura dovrai imparare delle tecniche di lettura veloce e la buona notizia è che grazie a queste tecniche riuscirai ad imparare qualsiasi tipo di testo. Pensa che in alcune università americane o college inglesi come Cambridge ed Oxford le tecniche di “Speed reading” vengono insegnate direttamente ai ragazzi che studiano per  facilitare loro il compito di apprendere interi manuali durante i diversi anni, è un vero peccato che queste tecniche non siano  alla portata di tutti, lascia che ti spieghi  come si muove il nostro occhio.

Ora ti farò vedere qual è il metodo migliore per leggere un testo: prova a prendere una tessera o un segnalibro,  da qui utilizza la tessera e mettila su una parte di testo , utilizza il monitor del tuo computer, o meglio ancora prendi un libro.

Copri dall’alto con la tessera o il segnalibro metà delle parole di una riga . Ora prova a leggere se ti è possibile.

Fai ora il procedimento contrario e copri  la metà delle parole che stanno sotto, prova a leggere.

Come  ti sembra? Riesci a leggere ora? Sicuramente la seconda alternativa rende la lettura più facile rispetto alla prima, questo perché le lettere del nostro alfabeto poggiano sotto, mentre il loro segno distintivo sta sopra, provate a pensare alle lettere i, l ,m ,n,h ,f, r nella parte inferiore sono confondibili tra loro, ma nella parte superiore assolutamente no, non le riusciamo a riconoscere .

Quindi una prima conclusione è che le parole  si capiscono maggiormente leggendole da sopra.

Troviamo ora insieme anche una seconda conclusione: se hai modo di osservare gli occhi di qualcuno vicino a te in questo momento, chiedigli di fare dei grandi cerchi immaginari con gli occhi nello spazio davanti a te. Noterai che gli occhi si muovono a scatti.

Se ora fai fare questo esercizio alla persona vicino a te, dandogli la possibilità di tracciare dei cerchi immaginari con l’indice, quindi sempre con lo sguardo che segue questi cerchi. Cambia qualcosa nel movimento dei suoi occhi?  Con l aiuto dell’indice il movimento non è più a scatti, ma è fluido! Quindi questa è la nostra seconda conclusione, mettiamola insieme alla prima e cioè che le parole si capiscono meglio dall’alto.

Otteniamo che per velocizzare la nostra lettura possiamo utilizzare una metaguida, ovvero una penna che ci tenga il segno dall’ alto mentre leggiamo . Punta la  penna  sopra il testo e scorri !

All’inizio sarà strano e un pò fastidioso , ma ti assicuro che con l’abitudine faciliterà molto il modo con cui hai letto fino ad ora!

 

 

Leave a Comment